Ci saranno proprio tutti i grandi del  Campionato Italiano Rally  Terra, in gara per il Rally in Costa Smeralda Sardegna e del Campionato CCR 2017 impegnati nella 4° Baja Costa Smeralda e tuttii piloti sardi che in questi anni hanno fatto la storia del rallismo su sterrato  in Sardegna . Con loro i  quattro migliori Drifter  impegnati nel 4Mori Drift Show e le scuole del territorio incuriosite dal Drink or Drive. L’organizzazione della Great Event di Carmelo Mereu ha messo in piedi l’ennesimo prodotto di qualità, con la direzione gara di Mauro Zambelli e il supporto di tante professionalità che nel corso degli ultimi 20 anni hanno saputo creare uno staff unico.  

 

I protagonisti del Campionato Italiano rally terra 2017

 I protagonisti del Campionato ci saranno tutti : dal leader della classifica conduttori Andrea Dalmazzini in coppia con Giacomo Ciucci su Ford Fiesta 1600 della scuderia XRace Sport, all ‘equipaggio formato da Giacomo Costenaro e Kustin Bardini su Peugeot 2018 della scuderia Rally Team srl. Sono i due  equipaggi in gara per la vittoria del Campionato distanziati da pochi punti , saranno agguerriti e determinati sugli sterrati che hanno fatto la storia dei rally in Sardegna e non solo. ” Per noi è una gara decisiva del campionato italiano terra” dice Costenaro, ” , ci impegneremo al massimo per ottenere il miglior risultato possibile. La gara è nuova un po’ per tutti e venire a correre in Sardegna è sempre un piacere.”

 Presente anche Daniele Ceccoli,  che accompagnato da Piercarlo Capolongo su Ford Fiesta R5 della scuderia Giesse Promotion , con 12 punti di differenza non ha davvero voglia di rendere facile la vittoria a nessuno. Presente anche Nicolò Marchioro che con Marco Marchetti su Peugeot 208 T16  promette scintille.  Il parco partenti vede anche Luca Hoebling navigato da Mauro Grassi su  Skoda Fabia 1600  della Car Racing  desideroso di raccogliere punti importanti in questa penultima gara del Campionato Italiano.  Per Giovanni Manfrinato è un percorso che sancisce il suo amore con l’isola, a bordo della sua Ford Fiesta accompagnato da GianCarla Guzzi, non perderà occasione per conquistare punti utili nell’assoluta conduttori . Lo squadrone dei Campioni del Terra vede anche Daniele Pellegrineschi e di Alessandro Tondini su  Citroen DS3 della Project Team e l’equipaggio Ioratti -Molon su  Opel Astra GSI 16 V della scuderia Hawk Racing Club . Presenti anche  gli equipaggi impegnati nella raccolta punti per la classifica gruppo N 4 ruote motrici : William Toninelli con Cinzia Tomasi su Subaru Impreza Diesel  , Manuel Lugano e Luca Beltrame su Ford Fiesta , Aliosa Novak con Car Matej su Mitsubishi Lancer Evo IX e Agostino Iccolti con Giuseppe Ferrarelli Peugeot 207 S 2000

Lo squadrone dei sardi

Tutti i terraioli in gara

Ci sono davvero tutti i piloti sardi : Giuseppe Dettori e Carlo Pisano sono già entrati nella storia delle gare in Costa Smeralda  nel 2015,  quando  , per la prima volta, la vittoria  del Rally Costa Smeralda andò ad un equipaggio sardo. Quest’anno hanno intenzione di dare filo da torcere a bordo di una Skoda Fabia del Team Autoservice Sport. Con loro anche Francesco Marrone e Francesco Fresu,   che dopo il Mondiale Wrc, si presentano sulla pedana di partenza a bordo di una fantastica Peugeot 208 T16.  Francesco Marrone è uno fra i piloti sardi più amati in assoluto, per il quale ogni anno si scatena il tifo da stadio lungo le speciali. Nel 2015 l’equipaggio Marrone-Fresu, conquistò un meritatissimo 3° posto assoluto. La mitica Mitsubishi Lancer evo IX per anni compagna di mille avventure per Francesco Marrone, passa di mano e si affida alla guida sprintosa e razionale del giovane figlio,  Stefano Marrone, coadiuvato da Stefano Pudda.   Dopo la folgorante vittoria al 39 ° Rally di Pico, Claudio Mele arriva in rampa al fianco di Gian Luca Leoni. Il  Rally di  Pico , vinto in coppia con Maurizio Diomedi,  ha rappresentato un momento importante nella carriera del giovane navigatore di Siniscola, sempre più apprezzato per le sue indubbie qualità sportive e umane. Il Rally in Costa Smeralda SArdegna segna il rientro di Giambattista Conti ( già Campione Italiano ) con Marco Demontis su Peugeot 208,  e di Masino Orecchioni  su Peugeot 2018,  fedelissimo degli sterrati galluresi, che nel 2016 portò a casa un fantastico 6° posto assoluto  con il navigatore di sempre Gian Franco Tali.  L’amore per i percorsi  in Costa Smeralda, ha coinvolto anche Vittorio Musselli , specialista dell’asfalto, che  alla guida della  Skoda , tenta la via dello sterrato con Luca Pischedda .  Presente  anche Davide Catania che ,con al fianco il giovane e sempre più esperto Fabio Salis, si prepara per la gara di casa a bordo   di una Mitsubishi  della scuderia Malatesta.    Paolo Morghenti  negli ultimi 30 anni non ha perso una gara in Costa Smeralda  e ci sarà per il Rally in Costa Smeralda Sardegna  con la Peugeot 106, al fianco avrà  Gianni Deriu.  Fra i veterani Marco Canu e Carlotta Piras su Mitsubishi Lancer evo IX  e  GianCarlo Pusceddu navigato da Paolo Cottu, sicuramente uno  fra i navigatori più apprezzati in Sardegna .

 

Occhi puntati anche sui  giovanissimi: Michele Liceri, navigato dall’espertissimo Salvatore Mendola su  Peugeot 2018 e Alessandro Brigaglia con Alessandro Frau su Peugeot 106. Due piloti giovani in più occasioni apprezzati sia dagli addetti ai lavori che dal pubblico . Ci saranno due equipaggi completamente femminili alla partenza del Rally in Costa Smeralda Sardegna : Nicoletta Deidda e Elisa  Cavasin,  già  pronte per la gara a bordo di Peugeot 2016,  cercheranno  il riscatto dopo la delusione della prima gara a Berchidda:  ” ll Rally in Costa Smeralda  è sempre stato il mio sogno, “dice Nicoletta , ” non avrei mai immaginato un giorno di potermi trovare alla guida in uno dei più bei rally dell’isola,per me è come correre un mondiale” . Prima gara con Elisa Cavasin, toscana conosciuta alla prima edizione del  Rally Italia Talent.  Altro equipaggio femminile sul quale sono puntati i riflettori è composto da Arianna  Corallo e da Veronica Cottu, figlia d’arte, ( anche suo padre Paolo  sarà  in gara) ormai  completamente conquistata dal mondo dei motori, da qualche tempo si cimenta come navigatore con soddisfazione sia del   piloti che la accompagnano che del pubblico, con lei alla guida Arianna Corallo , finalista   al Costa Smeralda dello scorso anno,  con un 3° posto di classe e un 18° assoluto e ora con  un sogno nel cassetto: partecipare al CIR 2018.  

Ricco il gruppo dei fedelissimi del Rally: Francesco Fois e Nicola Tocco su Citroen Saxo, l’equipaggio Paone-Carta con la riconoscibile Opel Astra GSI color salmone,Corda-Fotzi su Renault Clio, Solinas-Virdis su Renault Clio RS, Zio Mario Murtas, presenza storica in Costa Smeralda navigato da Virginia Moncini su Opel Astra Opc. Il percorso messo a punto per questa edizione del Rally in Costa Smeralda Sardegna ha coinvolto tutti i piloti amanti dello sterrato:  Contini- Zara su Renault Clio RS,  Crabolu-Crabolu su Seat Ibiza,  Puddu – Cancello su Seat Ibiza TDI ,  Morelli-Lupi su Renault Clio RS,  Piero Fresi, icona del Costa insieme a Pasqualino Mendola su Seat Ibiza,  Laco – Figoni su Fiat Panda, Biancu – Mulas su  Citroen Saxo,  Di Luigi-Diodato su MG Rover,  Turchi- Cosseddu su Peugeot 106,  Spagni- Biordi  e Guerra – Stefanelli su  Subaru ImprezaSTI, Minnai-Mureddu su Clio R5, Lai- Canu su Peugeot 106, Sanna-Tendas su Seat Ibiza, Sanna-Scalas su Renaul Clio, Uscidda- Ragnedda su Opel OPC, Mara-Fantini su Opel Adam, Pirina-Atzeni su Renault Clio w. Costa-Lambroni su Citroen Saxo, Addis- Pirisinu su Renault Clio,  Biolghini- Ferrara su Skoda Fabia 1600,  Facca-Maggiolino su Ford Fiesta,Piras-Fancello su Citroen Saxo, Solinas- Virdis su Ranault Clio RS,  e gli appassionati Marco Casalloni e Massimiliano Frau, arzachenesi doc, sempre presenti.  Simone Baroncelli  con Alessio Pellegrini su Renault Clio Rs e Maurizio Chiarani con Raffaele Gallorini su Renault Clio  chiudono l’elenco iscritti al Rally in Costa Smeralda Sardegna.

Il 4 ° Baja Costa Smeralda

22 iscritti per il 4 ° Baja in Costa Smeralda, penultima gara del Campionato CCR 2017.

 

Il 3° Baja Costa Smeralda   si concluse con la vittoria   di Elvis Borsoi-Paolo Manfredini (Toyota Toydell) ,al secondo posto Lorenzo Codecà-Bruno Fedullo (Suzuki Gran Vitara) al terzo posto Alfio Bordonaro- Marcello Bono (Suzuki Gran Vitara 1.9 ddis) e quarto Andrea Lolli- Francesco Facile.   Quest’anno tornano tutti i big: il  leader della classifica conduttori Elvis Borsoi che con 312punti comincia ad assaggiare il piacere della vittoria finale .  Elvis Borsoi navigato da Stefano Rossi gareggerà su Toyota Toyodell; determinato nella raccolta punti per la vittoria finale anche Nicolò Alagrotti con Roberto Marzocco su Yamaha YXZ. Quarto in campionato Andrea Alfano  impegnato con Carmen Marsiglia su una Suzuki Gran Vitara. Leader della classifica femminile Margherita Lopscon Giorgia La Rosa su Suzuki Gran Vitara. Attualmente primo fra gli Under 25 Amerigo Ventura su Quaddy Yamaha.   Presenti anche i due protagonisti della Classe TH4 Mauro Cantarello con Cristian Darchi su Isuzu D- Max e Francesco Ceschin con Simone Feraboli su Nissan Navarra. Su una Nissan Patrol gareggerà il leader della classifica Classe TH3  Augusto Grandi con Roberto Ibba e Simone Grossi con Daniele Manoni su Land Rover.Il parco partenti raccoglie tutti i protagonisti del Campionato, determinati nel voler vivere i percorsi in Costa Smeralda come solo i fedeli del Cross Country possono fare.

Maria Pintore

Ufficio Stampa Rally in Costa Smeralda 2017