L’inedito equipaggio di Suzuki Italia, su Grand Vitara 3.6 V6 T1 taglia per primo il traguardo di Arzachena, precedendo Borsoi e Rossi, che col secondo posto firmano il titolo italiano assoluto e del Gruppo T1 a bordo del Toyota Toyodell.

 

Sono due le notizie che caratterizzano la quarta edizione della Baja Costa Smeralda Sardegna: la prima è riservata ai neo campioni d’Italia della specialità, ovvero il veneto Elvis Borsoi ed il toscano Stefano Rossi.

 

L’equipaggio del Toyota Toyodell T1, è  secondo alla Baja Costa Smeralda, penultimo round della serie tricolore e con il risultato spezzano l’egemonia di Lorenzo Codecà e Bruno Fedullo; la gara in terra Sarda dà poi un’altra succosa news data dalla affermazione assoluta di Andrea Crugnola e Bruno Fedullo con il Suzuki Grand Vitara 3.6 V6 T1, che mantengono aperta la corsa al titolo Costruttori, tra la Suzuki e Toyota.

 

 

Terzi assoluti, nella gara organizzata da Great Events Sardinia, sono i bergamaschi Nicolò Algarotti e Roberto Marzocco, che con il Yamaha Quaddy riescono a rimontare nel finale grazie all’adattabilità del Side by Side con il quale si confermano leader del Gruppo T3.

 

I lombardi, superano nelle ultime due frazioni cronometrate i varesotti Andrea Alfano e Carmen Marsiglia, ottimi leader del Gruppo T2, a bordo di un Suzuki Grand Vitara 1.9 DDiS strettamente derivato dalla produzione di serie. Alfano s’aggiudica anche la gara riservata al Suzuki Challenge, consolidando il primato.

 

E’ un Amerigo Ventura che torna ad essere vincente in Gruppo TM, segnalandosi con il Yamaha Quaddy al teorico quinto posto assoluto essendo i TM trasparenti ai fini della classifica del campionato italiano, migliorando le prestazioni nel finale della gara, soprattutto dopo l’uscita di strada di Graziano Scandola primo leader con il Polaris Razor Turbo.

 

Ennesima affermazione in Gruppo TH per il varesotto Augusto Grandi, in coppia con Roberto Ibba, sul Nissan Patrol.

 

Buon riscontro anche per il Drink or Drive, di Andrea Malfatti,  capace di incuriosire giovani e adulti e sensibilizzare sul fronte della guida dopo avere assunto sostante alcoliche.

 

Spettacolari le performance del 4 Mori Drift show. Giovanni Dalla Pozza, Matteo Zuffi , Jimmi Cow e Oscar Cappiello, hanno reso coinvolgenti i i momenti di attesa a Cannigione , raccogliendo una consistente somma a favore di Pollicino, l’associazione onlus, che si occupa di bambini ad Olbia.

 

Soddisfazione per la città di Arzachena, che per voce dei suoi  assessori al Turismo Stefania Filigheddu e all’attività produttive, commercio  e trasporti, Mario Russu, hanno espresso il piacere e la soddisfazione di riavere in città il rally in Costa Smeralda Sardegna.

Maria Pintore

Ufficio Stampa Rally in Costa Smeralda 2017